lunedì 28 luglio 2014

lunedì 17 febbraio 2014

workshop con Daniela Volpari

Torino-La Spezia, La Spezia-Padova, Padova-Torino in 48 ore (di cui 14 di treno).
Ne è valsa la pena.
Workshop di illustrazione con Daniela Volpari, una due giorni di immersione totale nel disegno e nel colore. Ed è quando capisci che la vita dovrebbe essere fatta solo di queste cose; conoscere persone in gamba che amano le stesse cose che ami tu, imparare, capire, sperimentare e volerne ancora e ancora.
Una tisana tra confronti di sogni e aspirazioni, passioni e fissazioni. Una sveglia alle ore 7:00 che mi ha sorpresa già con gli occhi aperti e la voglia di iniziare la giornata.

Il corso è iniziato con una serie di esercitazioni sciogli-mente e sciogli-mano davvero utili e divertenti..
Fai un personaggio semplicissimo in pochi secondi e passalo al vicino, che a sua volta deve ridisegnarlo a modo suo ma mantenedo le caratteristiche principali, questa volta con un pochino di tempo in più. Infine passalo al vicino successivo che con la sicurezza di alcuni minuti a disposizione deve fare il personaggio finale unendo e migliorando i due precedenti, sempre con il proprio stile.
I risultati sono stati in generale molto belli, soprattutto perché si sono viste mani di tutti i tipi.




le esercitazioni a confronto


la "mia" sirena finale




nascono anche storielle


A questo punto è il momento degli  "appunti visivi" una cosa utilissima che non avrei mai pensato di fare.  Ricopia i particolari che più ti piacciono di alcune illustrazioni preferite. Metti tutto su un foglio. Una volta che hai isolato gli elementi potrai metterli insieme per creare il tuo "personaggio perfetto". Un super personaggio frutto di tutto quello che più ti piace. 
Rassicurante avere la conferma che è necessario scopiazzare per arrivare ad una sintesi di originalità.



Alcuni dei miei appunti

Ora si può iniziare a creare i propri personaggi, metterli nella tavola e inserirli in un contesto semplice.
Lo scopo è ovviamente quello di creare l'illustrazione di una storia. 
Il mito della PUBBLICAZIONE.


la bozza della mia tavola

Secondo giorno:
Ancora qualche esercitazione  e messa a punto e perfezionamento della tavola.
Prima di iniziare con la colorazione superDaniela ci spiega come fare e fornisce alcuni semplici? trucchetti e tecniche per avere la resa della tempera che si può vedere nelle sue illustrazioni. (ha portato delle tavole originali,un po' di depressione per i cuori ma gioia per gli occhi), quindi usarla come un acquerello, in una stesura senza fine di velature.


momenti di adorazione

Si inizia.
la tempera l'avevo usata un altro paio di volte ma in maniera completamente diversa. Però questa roba delle velature funziona.. anche se ci vuole molta pazienza.


Questo è il punto a cui sono arrivata,



particolare.

finirò la tavola al più presto.




seguite gli aggiornamenti su facebook: Elena Della Rocca artworks















venerdì 10 maggio 2013